MMLML… MLML… – cosa??? – STAR!

Gen 04, 2016 by nessunofermalestelle in  star

“Le prime volte che dovevo pronunciare “LML” ero costretto a concentrarmi, non mi ricordavo mai se veniva prima la L o la M, lo pronunciavo sottovoce per non far sentire che sbagliavo.
Adesso invece riesco a dirlo, anche ad occhi chiusi ….”

A volte diamo per scontato che tutti conoscono le Star, ma giustamente qualcuno non ha ancora capito di cosa stiamo parlando…

STORIA

Le Star sono degli scooter prodotti dalla LML, ovvero Lohia Machinery Limited, una azienda indiana che dal 1983 ha stipulato una joint venture con la Piaggio per la produzione di molti componenti della Vespa. Nel 1999 tale collaborazione si interrompe, LML compra tutti i diritti necessari per continuare la produzione degli scooter che da adesso in poi si chiameranno Star (Genuine Stella negli Usa e Belladonna in Australia).print_image

La mossa vincente di LML è stata modernizzare e personalizzare  un prodotto su cui ormai la Piaggio non scommetteva più, tanto da mettere fuori produzione la Vespa PX nel 2007, dopo 30 anni di glorioso successo.

Nel 2008, con l’entrata in vigore della normativa antinquinamento EURO 3, LML introduce sul mercato italiano il suo scooter 2 tempi già conforme, e l’anno successivo esce con una versione 4 tempi. Il successo delle vendite spinge la Piaggio a reintrodurre il Px in produzione nel 2011.

Questa in sintesi la storia di uno scooter  che ormai continua ad evolversi. Esistono infatti le versioni automatiche, mentre il 2 tempi è ormai uscito di produzione, ed è stato fatto un completo restyling alla linea.

LE STAR PER NOI

Oggi il successo della Star in Italia sembra essere messo in crisi da nuovi diversi fattori. Alcune voci parlano di un ritiro dal mercato europeo. Il suo successo però è stato tale da aver creato in poco tempo molti affezionati che, come i vespisti nostalgici, già storcono il naso di fronte ai nuovi modelli.

Andrea e Pietro sono due appassionati nostalgici, adorano le loro Star a cambio manuale e mentre Andrea appoggia il 4 tempi, Pietro ancora rimane affezionato al 2 tempi.

Per noi la Star è stata la scintilla che ha messo in piedi questa avventura, Pietro ha già avuto delle Vespe in precedenza, mentre per Andrea è stata la prima volta con un cambio al manubrio. Grazie ai suoi prezzi contenuti abbiamo potuto acquistare i mezzi usati che ci porteranno fino in Vietnam e che costano circa la metà di quelli Piaggio.

È stato subito amore! Ritrovare quel fascino d’altri tempi contaminato dal sapore orientale dell’India. Per noi, grandi viaggiatori e appassionati di culture è il massimo. Chissà, forse con una Vespa non l’avremmo mai fatto, vuoi perché l’hanno già fatto in molti, vuoi proprio per la mancanza di un collegamento con un’altra cultura.

Ovviamente sappiamo di non star guidando dei risciò o dei cammelli indiani, il progetto e lo stile è tutto italiano, ma sapere che i nostri mezzi nascono da un’intuizione, una scommessa fatta da Indiani, che hanno capito che sotto a un mezzo non c’è solo un motore ma anche un’anima e che è quella cosa che i veri appassionati cercano… sentire tutto ciò ci fa elettrizzare!!

Noi quell’anima l’abbiamo sentita e ci parla in hindi… 

2 Comments

Ferdi

Ho Visto l’itinerario e passare dai territori del Medio Oriente credo che di questi momenti non sia consigliabile. Spero che ci riusciate.

nessunofermalestelle

grazie! staremo attenti… e se ci succederà qualcosa sapremo con chi prendercela! 😉

Rispondi